CARNE,PRODOTTA,IN,LABORATORIO,—,VIVERSANIEBELLI,07/02/2020,Articoli" />

CARNE PRODOTTA IN LABORATORIOVIVERSANIEBELLI 07/02/2020

Era il 2013 quan­do il ricer­ca­tore olan­dese, Mark Post ideò e pro­dusse il pri­mo ham­burg­er rica­va­to in lab­o­ra­to­rio a par­tire delle cel­lule sta­mi­nali prel­e­vate da pol­lame e bes­ti­ame e trasfor­mate in tes­su­to mus­co­lare.

Quel­la che però sem­bra­va un’idea lim­i­ta­ta alla pura ricer­ca o per creare cibo per aus­tra­nau­ti, potrebbe arrivare presto nelle nos­tre tav­ole. In questo arti­co­lo, anal­iz­zo in gen­erale, cosa si intende per carne prodot­ta arti­fi­cial­mente val­u­tan­do i pro ed i con­tro sia a liv­el­lo nutrizionale, che ambi­en­tale che eco­nom­i­co.

Vai all’articolo —>  CARNE PRODOTTA IN LABORATORIO