Una mela rossa come l’amore…

Da pochi mesi sono apparse nel mer­ca­to nazionale le mele dal­la pol­pa di col­ore rosso il cui nome è Redlove.

Oltre alla pol­pa dal­l’aspet­to curioso, ha anche carat­ter­is­tiche molto benefiche, come il con­tenu­to poco zuc­cheri­no la pol­pa ric­ca di antios­si­dan­ti (anto­cia­n­ine), sostanze antios­si­dan­ti (difendono le cel­lule dal­la “cor­ro­sione” dei rad­i­cali liberi). La mela Red Love in più non si ossi­da come le nor­mali mele (dato l’al­to con­tenu­to di antios­si­dan­ti) e anche il suc­co,  mantiene il suo col­ore rosato. Il loro sapore è carat­ter­iz­za­to da una forte acid­ità, un equi­li­bra­to gra­do zuc­cheri­no e un gus­to apprez­za­to perfi­no dai bam­bi­ni. Il suo cre­atore è svizze­ro e si chia­ma Markus Kobert, che ha incro­ci­a­to le mele Brae­burn e Gala con una vari­età di mela ira­ni­ana dal­la pol­pa rossa che si colti­va nel vil­lag­gio di Bakran (Iran). Inter­vis­ta­ti, i con­ta­di­ni del­la mela rossa han­no fat­to notare che loro la man­giano da mil­len­ni, che sono pieni di ultra­cen­te­nari e che le malat­tie car­dio­vas­co­lari sono qua­si assen­ti.

Ma questo prog­et­to parte da lon­tano…

Risale infat­ti al novem­bre 2012 la notizia del­la nasci­ta di IFORED: un’as­so­ci­azione inter­nazionale che ha uni­to le aziende di 5 con­ti­nen­ti e 10 nazioni con l’o­bi­et­ti­vo di testare e com­mer­cial­iz­zare vari­età di mele a pol­pa rossa. L’o­bi­et­ti­vo: portare sul mer­ca­to mon­di­ale i nuovi prodot­ti in 5–7 anni. Tec­niche di breed­ing tradizion­ali e 20 anni di lavoro del­l’azien­da francese Inter­na­tion­al Fruit Obten­tion (IFO) han­no per­me­s­so di svilup­pare le nuove vari­età, che si pos­sono far risalire ad un comune ante­na­to prove­niente dal­l’A­sia Cen­trale incro­ci­a­to con una gam­ma di clas­siche mele a pol­pa bian­ca, in cer­ca del gius­to pro­fi­lo gus­ta­ti­vo. Sec­on­do un comu­ni­ca­to uffi­ciale i diver­si mem­bri stan­no attual­mente val­u­tan­do una gam­ma di 24 selezioni nelle pro­prie speci­fiche con­dizioni di pro­duzione.

La novità è sta­ta pre­sen­ta­ta a Fruit Attrac­tion 2017, la fiera inter­nazionale di Madrid ded­i­ca­ta all’ortofrutta da Ifored, il Con­sorzio inter­nazionale di com­mer­cial­iz­zazione del­la nuo­va mela cos­ti­tu­ito a questo scopo che riu­nisce 14 part­ner e 13 prin­ci­pali Pae­si pro­dut­tori prove­ni­en­ti da 5 con­ti­nen­ti, tra cui l’Italia, per una pro­duzione com­p­lessi­va di 3 mil­ioni di ton­nel­late di mele su 55mila ettari di frut­teti. Al momen­to sono in fase di test com­mer­ciale tre tipi di mela a pol­pa rossa, uno con la buc­cia rossa, un sec­on­do con la buc­cia gial­la e il ter­zo con quel­la aran­cione. Le mele si dif­feren­ziano per tonal­ità del­la pol­pa, col­ore del­la buc­cia, gus­to e peri­o­do di rac­col­ta, e sono come è sta­to evi­den­zi­a­to il risul­ta­to di oltre 20 anni di ricer­ca con­dot­ta da Inter­na­tion­al Fruit Obten­tion (Ifo)

http://www.cif.trentino.it/news-ifored.html

http://www.italiafruit.net/DettaglioNews/26988/dallestero/mele-a-polpa-rossa-nel-progetto-nuova-zelanda-e-germania

TORTINO DI SFOGLIA CON MELE RED LOVE

Ingre­di­en­ti

1 roto­lo di sfoglia ret­tan­go­lare

2 mele Red Love

con­fet­tura di albic­oc­ca

1 cuc­chi­aio di zuchero semo­la­to

una noce di bur­ro

zuc­chero a velo facolta­ti­vo

suc­co di limone se non uti­liz­zate le mele Red Love

Pro­ced­i­men­to

Lavate le mele, togli­ete il tor­so­lo e divide­tele in quat­tro par­ti. Affet­tatele sot­tili, se sono mele red love non ossi­dano e quin­di non è nec­es­sario bag­narle con il suc­co di limone. In un tegame sciogli­ete il bur­ro con il cuc­chi­aio di zuc­chero e cuo­cete le fet­tine di mele pochi minu­ti, solo per far­le ammor­bidire e caramel­lare.

Sten­dete la sfoglia e ritagli­ate delle strisce. Sul­la  parte supe­ri­ore del­la striscia dis­tribuite del­la con­fet­tura, las­cian­do la parte infe­ri­ore lib­era. Ada­giate sul­la con­fet­tura le fet­tine di mela, una a fian­co all’al­tra leg­ger­mente sor­mon­tate. Pie­gate la parte infe­ri­ore del­la sfoglia a coprire parte delle mele. Ora ‘arro­to­late’ del­i­cata­mente su se stes­sa la striscia di sfoglia con incor­po­rate le mele par­tendo dal lato ester­no. Ada­giate la rosa di mela in uno stam­po imbur­ra­to. Ripetete la stes­sa oper­azione fino a riem­pi­men­to del­lo stam­po scel­to. Potete cuo­cere le rose una ad una inseren­dole nel­lo stam­po per cup­cake. Cuo­cete in forno pre­riscalda­to a 180° per cir­ca 20 minu­ti. Una vol­ta raf­fred­da­ta cospar­gete di zuc­chero a velo.